Larice rosso

Morasco, alta Val Formazza. Si ritorna sempre a certi luoghi, si finisce per farne parte come le radici di questo larice, a tal punto da sentire il bisogno di ripercorrerli con la mente e fisicamente. Questa pianta ha ascoltato e visto il nostro sentire, quello della mia fiamiglia, dei miei cari. Sono riuscita a farla conoscere e vedere a mia figlia, come in un passaggio di testimone ideale che da madre in figlia ha raggiunto le ultime generazioni. Un luogo forse come tanti altri, ne più bello ne meno affascinante di altri tesori che l’ambiente circostante mostra e conserva con cura. Lì ci sono le voci, quelle interiori e quelle lontane che risuonano ancora nelle orecchie, lì c’è uno spazio ed un tempo amici e complici che la memoria ha cristallizzato come quarzi nel granito. Lì la terra risuona compatta sotto i piedi, profuma di resina, è rossa e marrone, percorsa dalla linfa vitale che le è propria e da quella di generazioni di esseri umani che l’hanno scoperta ed amata come fosse la propria carne, la propria anima a vibrare e risuonare in quella corteccia, in quei profumi, in quelle repentine salite ed improvvise discese, Quando si parla di luoghi dell’anima io viaggio subito fino a quel larice e da lì torno pregna di umori e di una grazia tutta speciale che mi fa respirare a fondo e felice! Quando ho condiviso quell’angolo di mondo con chi amavo era come donare me stessa sotto le spoglie del vento e della terra, di quelle radici e di quell’humus che diventa interiore e non è solo un costituente chimico di un terreno. Quando fa freddo e soffia il vento di tramontana lassù si rabbrividisce di gioia e di stupore perchè sferza i pensieri e le emozioni, le rende essenziali e vere, le spoglia dai vincoli e dalle sovrastrutture dettate dai rapporti umani e dal loro cerimoniale. Tutto ritorna al cuore del mondo, a quello di chi lo vive e lo abita, tutto è verità e bellezza.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s