Pere Lachaise

Pere Lachaise
In questo cimitero non si trovano solo lapidi, immagini, loculi, statue, cappelle, fiori di plastica e scritte scolpite nella pietra o d’ottone, di bronzo o dipinte su ceramica. In questo cimitero le immagini e le parole sono vive grazie ai morti che le custodiscono. Le lettere che fanno parte di nomi e dediche camminano uscendo dalla mente degli sprovveduti che qui pensano di trovare solo la memoria dei vivi sublimata dalle pietre tombali che custodiscono vite e corpi. Le parole in questo luogo non sono rarefatte, non si arrogano il diritto di spiegare o di definire la vita che non è più, le parole in questo luogo assurgono a vita stessa. Volti più o meno noti, cappelle abbandonate e corrose dal tempo, vetri colorati spezzati e ferro battuto arrugginito, disegni su ceramica, ritratti ovali eleganti e disarmanti, tutto cerca un suono, la vista, la memoria. Eppure non c’è luogo più potente di questo, un inno alla vita, la morte che si mortifica e muore essa stessa, grazie solo ed esclusivamente alle parole tracciate su pietra, a sentieri che conducono all’incontro con una folla di esistenze mai smarrite dal cielo che le sovrasta, perse da chi li ha dimenticati, adottate da chi le osserva incuriosito da nomi e date, disegni e dediche capaci di riportare in vita anche chi la vita non l’ha vissuta e bevuta fino alla sua ultima goccia. In questo cimitero c’è sangue, respiro, gioia, vento e parole, sussurrate e scritte, parole magiche perchè se pronunciate un nome questo vivrà di nuovo, riporterà in vita chi l’ha abitato e reso linfa vitale del suo essere. Visitatelo e ne uscirete ricolmi di vita, sembra paradossale ma è così!

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s